I.P.M.S. ITALIA Associazione Culturale Modellistica

C/O Volandia, Museo del Volo Via Per Tornavento 15
21019 Somma Lombardo (VA)

C.F.97619830157  

Scritto da Super User
Categoria:

XVIII Gruppo

copertina_18_gruppo.png

La Casa Editrice Qanat con sede a Palermo, in collaborazione con l’Aeronautica Militare, ha il piacere di comunicare che è appena stato pubblicato il libro di Salvo Di Marco, dal titolo “XVIII GRUPPO 1917-2017 UN SECOLO DI UOMINI E AVVENIMENTI”.

“L’Aeronautica è riuscita nella sua storia centenaria a far sì che le sue unità operative fondamentali diventassero famiglie allargate, nel tempo e nelle persone.
Leggere la storia di un Gruppo di volo somiglia al ripercorrere le vicende di quelle grandi famiglie che hanno fatto un’epoca.
Il Gruppo di volo ha le sue vicissitudini, le sue tradizioni, i suoi eroi in vita e caduti, i momenti di gloria e quelli di ombra. Insomma ha un’anima.

Scritto da Super User
Categoria:

Panzer DNA

 

Recensione di: Stefano Scaccianoce #1972/1989 Centro Ipms “Tuttoinscala” Roma

Panzer_DNA_1.jpg

Panzer DNA

German Military Vehicles of Word War II

Camuflage, Markings, Organization

 

Autori Daniele Guglielmi e Mario Pieri

 

In Redazione/Segreteria è pervenuta una copia del volume che ho passato al Socio Stefano Scaccianoce per una recensione, a lui la parola.

Livio Gonella

 

Il nuovo libro edito dall’AMMO MIG è una bella sorpresa poiché non è la solita esposizione di bei profili a colori o immagini di splendidi modelli realizzati con tutti i prodotti giusti (comunque giustificabile per un produttore di tali articoli), ma è un riuscito tentativo di

Scritto da Super User
Categoria:

L' aeronautique militaire 14-18

 

L-aeronautique_militaire_14-18.jpg

L’Aeronautique Militarie 1914 – 1918 - Traditions e Hèraldique

di Philippe Jourdan

La maggior parte degli appassionati di aeronautica 1ª G.M. sul fronte italiano ha soltanto una vaga idea, sicuramente sottostimata, sull’aiuto e apporto francese in territorio italiano, non soltanto quale supporto aereo, ma anche in uomini, mezzi e artiglierie. A questa carenza hanno provveduto recentemente gli autori Luigino Caliaro e Roberto Gentilli col loro volume: “L’Aviazione Francese in Italia 1915-1918” che tratta l’attività di ogni squadriglia francese operante sul suolo italiano e non solo. Tale volume appare, oltre il testo esaustivo, corredato da un buon numero d’illustrazioni fotografiche e profili a colori di molti velivoli in forza ai reparti citati. Tuttavia l’argomento di nostra segnalazione che può risultare un utile complemento all’opera succitata, è un libro non facilmente reperibile in commercio essendo stato dato alle stampe e commercializzato in proprio dall’autore, Philippe Jourdan, e dal titolo “L’Aéronautique Militaire 1914-1918 – Traditions & Héraldique”.

Scritto da Super User
Categoria:

I colori degli aerei italiani della Grande Guerra

COPERTINA.jpg

Autore: Marco  Gueli

Volume di 160 pagine formato A/4 (21x29,7) in carta patinata opaca da 115 grammi, con copertina in cartoncino plastificato a quattro colori. Oltre 110 immagini in b/n e colori e oltre ottanta trittici a colori con i principali schemi mimetici, compresi 21 profili a colori particolareggiati di aerei del periodo e ricostruzioni di alcune mimetiche particolari. Si tratta della prima pubblicazione in Italia dedicata esclusivamente alle colorazioni dei nostri aerei militari degli anni 1915-1918. Sono individuati ottanta schemi, ognuno riprodotto a colori e composto da vista superiore, vista inferiore e uno o due profili per ogni aereo. Il sottotitolo “Ipotesi e certezze” indica che la materia non è purtroppo del tutto conosciuta ma gli studi e i restauri di questi ultimi anni, hanno fornito molte certezze mentre per quanto non si conosce, si è ricorso a ricostruzioni il più possibile attendibili e verosimili.

Scritto da Super User
Categoria:

Gli elicotteri A.109 dell’Esercito Italiano

COPERTINA_A109_EI.jpg

Gli elicotteri A.109 dell’Esercito Italiano

Di Giovanni Tonicchi

Formato A4, colori, carta patinata, 60 pagine.

Prezzo presunto 25€

L' elicottero è stato introdotto nell'ALE nel 1977 in tre esemplari adibiti al collegamento seguiti da altri due armati di missili controcarro.

Dieci anni dopo ne sono stati ordinati altri 24 esemplari impiegati per collegamento ed osservazione aerea avanzata come "scout" per l'A 129. A cominciare dal 2011 è iniziata la radiazione dei primi cinque esemplari ed il successivo ritiro dalla linea operativa degli altri 24 venendo accantonati presso il 1° "Idra" di Bracciano in attesa di definitiva dismissione.

Copyright © 2019, IPMS Italia. All Rights Reserved.

Design by: DiabloDesign.eu